giovedì 2 maggio 2013

Giornata Porte Aperte al Joint Research Centre (JRC) della Commissione europea, Ispra (Varese)


Sabato 4 maggio 2013, il sito del CCR di Ispra aprirà le sue porte al pubblico. L'Open Day 2013 sarà carico di informazioni e di divertimento. Il tema di quest'anno, "La Scienza per te", è in linea con l'Anno europeo dei cittadini 2013. 
Il programma della giornata consentirà di partecipare a esperimenti e attività interattive. Ci saranno presentazioni, musica, spettacoli e attrazioni per tutte le età.

Presentazioni e sperimentazioni sul campo, conferenze e visite in laboratori unici illustreranno la scienza che sta alla base di molte politiche europee: dall'agricoltura alla sicurezza nutrizionale globale, dall'uso efficiente delle risorse naturali alla salute pubblica e alla sicurezza delle persone.

Durante la giornata gli scienziati del JRC forniranno una panoramica del loro lavoro: come sviluppano modelli e scenari per valutare le scelte politiche, come interpretano le immagini satellitari per prevedere le prossime grandi inondazioni, come analizzano le emissioni di vari tipi di veicoli e come, facendo tremare edifici di vari piani, simulano terremoti.

Tra le tante novità di quest'anno ci sarà la possibilità di informarsi su come il proprio programma nutrizionale e lo stile di vita condizionano la salute. Sul miglio solare si potrano incontrare robot, auto e battelli solari. Ci sarà anche MELISSA, il radar innovativo del JRC che aiuta a misurare eventuali movimenti della nave da crociera Costa Concordia.

Non mancheranno attività ormai apprezzate da anni, quale gli scavi per esplorare il mondo sotto i nostri piedi. L'attività sul terreno spiegherà ad adulti e bambini il ruolo fondamentale di questa risorsa importante e non rinnovabile.


Come posso registrarmi per partecipare?
Il modulo di inscrizione è disponibile on line http://web.jrc.ec.europa.eu/openday/
I cancelli resteranno aperti dalle 10:00 alle 17:00 (ultimo ingresso alle 16:00). I visitatori riceveranno una serie di informazioni e una mappa che mostra i vari percorsi di visita possibili, sia a piedi che in bus.


La Commissaria europea Máire Geoghegan-Quinn, responsabile per la ricerca e l'innovazione, taglierà il nastro dell'inaugurazione a Ispra del nuovo Centro per i Visitatori che illustrerà ad ampio spettro le attività del JRC. Dotata di strumenti interattivi e multimediali, questa nuova struttura ospiterà anche il globo luminoso tridimensionale che illustra le attività globali del polo europeo di ricerca di Ispra.

Tra le iniziative in programma si segnalano 

Società dell'informazione 
e agenda digitale



Si segnalano le attività connesse al tema della Società dell'informazione e agenda digitale.



Etichette elettroniche (presto saranno in tutto il mondo?)
Sarà possibile leggere la propria impronta digitale: il profilo digitale creato dalle interazioni quotidiane con l'ambiente digitale come ad esempio lo shopping online. Si scoprirà come le Etichette a radiofrequenza (RFID), si stanno espandendo nel settore della distribuzione. Una raccomandazione dell'Unione europea dice che esse debbono essere disattivate nei punti di vendita.

Cyber-bullismo sui social media

Un percorso per rispondere a quesiti relativi ai cambiamenti delle relazioni, la consapevolezza e la nozione dello spazio e degli oggetti legati ai social network come "Facebook", "Twitter" e "YouTube".
Si parlerà di come i social media possono favorire il bullismo tra i bambini e gli adolescenti (Cyber-bullismo).


Sistemi di furto d’identita agli sportelli elettronici (ATM)
Saranno presentati una serie di sistemi per il furto di identità ed utilizzati a scopo criminale per clonare carte bancarie.

Usare un giocattolo come un strumento di sorveglianza
Verrà presentato il drone, un comune oggetto di svago. Esso sarà collegato ad un sofisticato sistema di analisi dei dati video acquisiti tramite videocamera montata sull’apparecchio per mostrane l'applicazione nel monitoraggio delle persone.


Il giocogioco” educativo come Scuola di Cittadini Europei



Sarà presente anche Marco Laganà, il Coordinatore Nazionale della prima Iniziativa di Cittadini Europei (ICE) che riguarda la scuola e l’educazione, denominata “Un’Educazione europea di qualità elevata per tutti”.  Insieme a Stephane Cordeil, presidente dell'Associazione Genitori della scuola europea di Ispra. L'associazione e' Partner dell’associazione MEET che ha proposto l'ICE.

L'ICE è volta a istituire un percorso scolastico dalla primaria alla maturita' europea, uno degli obiettivi più importanti legati allo sviluppo del sistema educativo dell’UE.

La giornata sarà anche l’occasione per coinvolgere gli studenti della Scuola Europea di Varese in un grande “gioco” educativo come Scuola di Cittadini Europei.

Vi saranno più squadre di studenti divise per nazionalità ma unite da valori, regole e un obiettivo comune. Racconteranno ai visitatori la loro esperienza nella scuola europea. Spiegheranno cosa vuole dire educazione europea di qualita' elevata (multilingue, interculturale etc.) e perché dare a tutti, sottoscrivendo l'ICE, l’opportunità di un modello di scuola europea che funziona da tanti decenni.

1) Dalle ore 10:00. All'atto della registrazione presso lo stand ICE-MEET all'ingresso, gli studenti delle squadre dei giovani cittadini europei riceveranno le spiegazioni e il materiale per la raccolta delle sottoscrizioni, da far firmare  da cittadini maggiorenni e restituire allo stand. La raccolta sara' possibile fino alle 16:30.

2) alle 16:30, alla fine dei giochi europei dei giovani cittadini si intende riconoscere e ringraziare le squadre con un Attestato di Partecipazione per le cosiddette “Scuole di Cittadini Europei”.


Nessun commento:

Posta un commento

Metti in Rete le tue idee!

Facciamo Rete!

a cura di Sandra Troia

La mente che si apre ad una nuova idea non torna mai alla dimensione precedente.

Albert Einstein