venerdì 5 aprile 2013

I diritti dei cittadini a portata di mano!

I diritti dei cittadini sono a portata di mano grazie a 500 centri di informazione in tutta Europa!
È stata avviata una nuova generazione di centri Europe Direct. 
La rete, ampliata rispetto al passato, consentirà ai cittadini di ottenere più facilmente informazioni pratiche e consigli sull’esercizio dei loro diritti nell’Unione europea. 
I centri di informazione Europe Direct sono "in prima linea" nel promuovere i diritti dei cittadini sul campo ed incentivare il dibattito europeo a livello locale.
I nuovi centri, selezionati dalla Commissione europea sulla base di un bando di concorso, hanno ottenuto un incarico della durata  di cinque anni e sono cofinanziati dalla Commissione. La maggior parte dei centri è gestita da enti locali, associazioni o camere di commercio.
A quale richiesta rispondono?
Dal 2005, anno di creazione della prima generazione dei centri, i cittadini hanno fatto ricorso ai loro servizi in misura sempre maggiore.
Negli ultimi quattro anni i centri hanno: 
  • ricevuto 3,3 milioni di richieste personali,
  • organizzato oltre 41 000 eventi, 
  • risposto a più di un milione di email.
La rete di informazione Europe Direct 
La rete di informazione Europe Direct è stata inaugurata nel 2005. I centri sono uno dei mezzi con i quali la Commissione europea raggiunge il grande pubblico a livello locale, fornendo servizi gratuiti.
Rientrano nell’iniziativa “Europe Direct” quattro servizi diversi, tutti rivolti ai cittadini e tutti egualmente gratuiti:
  • il centro di contatto Europe Direct (EDCC), un servizio di informazione telefonica e via e-mail valido in tutta l’Unione per questioni legate all’UE;
  • Centri di informazione Europe Direct (EDIC), punti di contatto locali che forniscono informazioni e rispondono a domande su qualsiasi argomento europeo, di persona e tenendo conto del contesto locale. Personale incontra i cittadini organizzando eventi nelle scuole, dibattiti con politici locali e regionali e presentando l’Europa a fiere e festival;
  • centri di documentazione europea promuovono l‘istruzione e la ricerca in materia di integrazione europea. Offrono una vasta gamma di documenti su questioni europee e incoraggiano la comunità accademica a partecipare al dibattito sull’Europa;
  • conferenzieri sull’UE (Team Europe) sono specialisti di diversi argomenti attinenti all’UE e partecipano a conferenze e incontri in scuole e università.
Per maggiori informazioni
Rete Europe Direct:
Mappa di tutti i "Centri di informazione Europe Direct":
Dibattiti con i cittadini sul futuro dell'Europa:
Anno europeo dei cittadini:
Pagina web della Vicepresidente e Commissaria per la Giustizia Viviane Reding:
Per seguire la Vicepresidente su Twitter: @VivianeRedingEU
Contatti :
Mina Andreeva (+32 2 299 13 82)
Natasha Bertaud (+32 2 296 74 56)

Nessun commento:

Posta un commento

Metti in Rete le tue idee!

Facciamo Rete!

a cura di Sandra Troia

La mente che si apre ad una nuova idea non torna mai alla dimensione precedente.

Albert Einstein